Dai villaggi alle città

Nel territorio dei Latini si assiste alla nascita dei primi centri urbani tra i quali Roma che, dalla seconda metà dell’VIII sec. a.C., accrescendo i propri possedimenti, consolida una posizione di spicco nella regione. Il territorio su cui si sviluppa l’antica città di Crustumerium, oggi offre elementi archeologici che consentono di ricostruire il paesaggio della Riserva Naturale della Marcigliana di 2.500 anni fa.

Il X sec. a.C. è il periodo convenzionalmente riconosciuto del passaggio dall’età del bronzo all’età del ferro delle popolazioni del Lazio meridionale e coincide con un notevole aumento dell’inurbamento, anche se non con l’intensità che si registra a nord del Tevere (Etruria).

Spesso i luoghi scelti per l’edificazione di questi villaggi privilegiano posizioni facilmente difendibili e, ove possibile, di controllo dei tracciati utilizzati per gli scambi commerciali. In funzione delle esigenze delle popolazioni e dell’uso che queste fanno delle nuove tecnologie, gli scambi commerciali subiscono un forte incremento. La scarsità di materie prime nel Lazio meridionale porta a fitti scambi con l’Etruria, terra ricca di giacimenti minerari.

I centri maggiori sono originariamente concepiti in nuclei abitativi costituiti da capanne a pianta ovale o circolare e, successivamente, a pianta rettangolare.

Dalla metà del VII sec. a.C. compaiono le prime strutture con tetti coperti da tegole.

Dal IX sec. a.C. la crescita demografica determina una differenziazione dei ruoli ed assumono una sempre più grande importanza le attività artigianali specializzate.

Tra la fine dell’VIII e la metà del VII sec. a.C. emergono importanti famiglie che cominciano ad accumulare grandi ricchezze e a distinguersi per le sepolture arricchite da corredi ed oggetti dell’area mediterranea orientale. Sono queste famiglie a realizzare le prime opere di pubblica utilità negli abitati.

Da qui ha inizio un lungo cammino che sconvolgerà gli assetti della società sfociando nella caduta della monarchia con la nascita della repubblica di Roma (509 a.C.).